Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

05/11/’70: A Madrid orfani di Riva sfuma il sogno chiamato Coppa dei Campioni (VIDEO)

Addio alla coppa “con le orecchie”

Condividi su:

È il cinque novembre dell’anno dello scudetto. Come abbiamo già raccontato alcuni giorni fa, il Cagliari ha subìto l’unica perdita che può cambiare un’intera stagione: Gigi Riva, il suo leader indiscusso, ha riportato un gravissimo infortunio in Nazionale ed è costretto ad alzare bandiera bianca per parecchi mesi (tornerà soltanto il 14 marzo del 1971, pur senza essersi ristabilito completamente). Senza il numero undici a guidarli, i ragazzi di Scopigno sembrano spegnersi: e, infatti, il primo esame “post Riva” si rivela un ostacolo insormontabile.

Nella giornata di oggi è prevista la gara di ritorno di Coppa dei Campioni; l’avversario è l’Atletico Madrid che è già stato battuto all’andata in Sardegna con il risultato di 2-1. Con qualche recriminazione, però. Infatti i rossoblù hanno letteralmente comandato la partita, hanno condotto per 2-0 e Riva, a venti minuti dalla fine, si è mangiato il gol del 3-0. Come si dice, “gol sbagliato, gol subìto”: infatti, qualche istante più tardi, Luis Aragonés segna il 2-1 e riapre il discorso qualificazione.

Sono passati solo quindici giorni da quella gara (che si è disputata il 21 ottobre) ma i rapporti di forza si sono totalmente rovesciati. I sardi sono spenti, sembra proprio che l’assenza di Rombo di Tuono abbia tolto loro tutte le energie per affrontare una gara che, se giocata con il giusto piglio, sarebbe stata perfettamente alla loro portata. Invece soccombono sotto i colpi del futuro CT della Spagna e dello stadio “Vicente Calderón” che è una vera e propria bolgia. Aragonés batte per la prima volta Albertosi al 32’, al 73’

Tomasini si fa espellere, lasciando la squadra in dieci, la difesa indebolita (perché in precedenza Scopigno aveva sostituito Martiradonna con Nastasio), e concedendo un rigore ai biancorossi che li porta sul 2-0; infine, al 90’, il “Saggio di Hortaleza” sigla la personale tripletta. Nel frattempo i tifosi madrileni invadono il campo e l’arbitro sospende la gara per alcuni minuti: quando la fa riprendere si giocano i restanti minuti più il recupero che sono totalmente inutili.

Il Cagliari esce definitivamente dalla Coppa dei Campioni: in molti sostengono che, se Gigi Riva fosse stato in campo, quella sfida, e quella Coppa dei Campioni, sarebbero state rossoblù. Purtroppo non lo sapremo mai.

Tabellino:

ATLETICO MADRID: Rodri, Melo, Calleja, Adelardo, Jayo, Iglesias, Ufarte, Luis Aragonés, Garate,  Irureta, Alberto – All.: Domingo.

CAGLIARI: Albertosi, Martiradonna (66’ Nastasio), Mancin,Cera, Niccolai, Tomasini,  Domenghini,Nenè, Gori, Greatti (46’ Poli), Brugnera – All.: Scopigno.

ARBITRO: Jones (Galles).

RETI: 33’, 73’ e 90’ Luis Aragonés.

NOTA: Espulso al 73’ Tomasini.

Condividi su:

Seguici su Facebook