Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

09/11/1966 - Riva e Greatti per la prima storica vittoria europea del Cagliari

All'Amsicora i rossoblù si impongono per 2-1 sul Sarajevo: in gol Riva e Greatti

Condividi su:

Stagione 1966-1967. Il Cagliari è alla sua terza stagione in serie A e ha appena disputato la settima giornata di campionato, che per i sardi è iniziato alla grande. Rispetto all'annata precedente in panchina non c’è più Arturo Silvestri ma Manlio Scopigno ed è arrivato anche Adriano Reginato tra i pali. 

Finora, i rossoblù hanno vinto quattro volte (contro il Lecco, il Bologna, la Fiorentina e il Venezia) e pareggiato tre (con il Milan, il Foggia e la Roma), hanno realizzato 11 gol e non ne hanno subito nemmeno uno, tanto che Reginato si avvia verso il personale record, che dura ancora oggi (subirà il primo gol nella giornata successiva). Sono al terzo posto in classifica, a quota 11 punti, in compagnia della Juventus.

In Coppa Italia gli uomini di Scopigno sono usciti al primo turno per mano dell’Arezzo, che li ha battuti per 1-0.

E oggi, 9 novembre, ricordiamo un debutto per il Cagliari: esattamente 49 anni fa il club rossoblù disputa la sua prima partita in assoluto in una competizione continentale, la Mitropa Cup.

Gli avversari, ospiti all’Amsicora, sono gli jugoslavi del Sarajevo: la gara termina con il risultato di 2-1 grazie ai gol di Riva, Greatti e Longo, che sbaglia porta e concede il gol della bandiera ai bordeaux-bianchi, che si rivelerà pesantissimo nella gara di ritorno, due settimane più tardi.

Intanto, però, i rossoblù si godono la vittoria e rompono il ghiaccio: il Cagliari è finalmente diventato europeo.

Ecco le formazioni:

CAGLIARI: Reginato, Martiradonna, Longoni, Cera, Vescovi, Longo, Nenè, Visentin, Boninsegna, Greatti, Riva – All.: Scopigno.

SARAJEVO: Sirco, Fazlagic, Baijc, Jesenkovic, Biogradlic, Muzurovic, Prodanovic, Silijkut, Musemic, Prejaca, Antic – All.: Brozovic.

ARBITRO: Szolt (Austria).

RETI: Riva, Greatti, autogol Longo.

Condividi su:

Seguici su Facebook