Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

02/12/’79 - “Spadino” Selvaggi fa tremare l’Inter. Il Cagliari vola al 3° posto

L’undicesima giornata della stagione 1979/1980

Condividi su:

È la stagione 1979-1980. Il Cagliari, dopo tre stagioni in Serie B, è tornato nella massima serie e sta disputando un gran bel campionato. La squadra di Mario Tiddia, dopo dieci giornate, è terza a pari punti con le due torinesi (la Juventus ha raggiunto i sardi grazie alla vittoria nello scontro diretto della giornata precedente) a quota dodici punti, frutto di tre vittorie (contro il Catanzaro, il Pescara e il Bologna), sei pareggi (con il Torino, il Napoli, il Milan, l’Udinese, la Lazio e l’Avellino) e una sola sconfitta, contro i bianconeri, appunto.

Certo, forse qualche punticino in più contro l’Avellino o l’Udinese si sarebbe potuto fare ma, considerato che i rossoblù sono appena tornati in Serie A, e che l’importanza delle squadre affrontate non è scarsa, c’è da stare allegri. Soprattutto, c’è un dato da non sottovalutare: la squadra, nonostante l’alta posizione in classifica segna con il contagocce, infatti i gol all’attivo sono solo sei e quello rossoblù si rivela essere il terzo peggior attacco della massima serie, dopo il Pescara e l’Avellino, che sono a quota quattro (però gli abruzzesi sono ultimi e il campani sono noni).

Qual è l’arma segreta dei rossoblù? Una difesa ermetica che in undici gare ha subìto solo quattro gol, non a caso la seconda migliore della A. Ed ecco spiegato il terzo posto.

All’undicesima giornata si prospetta una bella sfida: al Sant’Elia gremito di tifosi, entusiasti per il ritorno nella massima serie e per il bell’avvio di campionato, è attesa la corazzata Inter. Il Cagliari potrebbe essere messo a dura prova perché i nerazzurri non solo hanno il miglior attacco, con quattordici reti, ma anche la miglior difesa, con sole tre reti subite.

Eppure, i rossoblù riescono nell’impresa: non solo i ragazzi di Bersellini non riescono a schiacciare i sardi ma, addirittura, passano in svantaggio al 63’, grazie a un gol del neo acquisto Franco Selvaggi. I milanesi, però, riescono a evitare la prima sconfitta del campionato grazie a “Spillo” Altobelli, che riporta il risultato in parità al 76’.

Con questo risultato i rossoblù mantengono il terzo posto, a pari punti con il solo Torino, però: la Juventus ha perso ad Avellino e ora è quarta. I sardi continuano la loro favola e i nerazzurri marciano spediti verso il dodicesimo scudetto.

Ecco il tabellino:

CAGLIARI: Corti, Longobucco, Lamagni, Ciampoli, Marchetti, Osellame, Bellini, Casagrande, Salvaggi, Piras, Brugnera. – All. Tiddia.

INTER: Bordon, Baresi, Pancheri (64’Caso), Canuti, Bini, Marini, Pasinato, Beccalossi, Oriali, Altobelli, Muraro. – All. Bersellini.

ARBITRO: Enzo Barbaresco di Cormòns

RETI: 63’ Selvaggi, 76’ Altobelli
 

Condividi su:

Seguici su Facebook