Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

16/12/’90 - Cornacchia e Cappioli zittiscono la Juve. Il Cagliari di Ranieri risorge al Delle Alpi

La tredicesima giornata di serie A segna per i rossoblù il punto di svolta in una stagione fin qui disastrosa

Condividi su:

1990. Il Cagliari, dopo sette anni nelle serie inferiori e il miracolo della doppia promozione grazie alla guida di un giovanissimo Claudio Ranieri, è tornato nel calcio che conta. Purtroppo, il “bentornato” da parte della serie A non è stato dei migliori. Siamo alla tredicesima giornata e i rossoblù sono ultimi in classifica a quota cinque punti, una miseria, frutto di una vittoria (contro il Napoli), tre pareggi (contro il Cesena, la Fiorentina e la Sampdoria) e ben otto sconfitte (contro l’Inter, l’Atalanta, il Milan, il Torino, il Pisa, la Lazio, il Parma e il Lecce).

In attacco, oltre a Fabrizio Provitali, sono arrivati anche due giocatori che si riveleranno molto importanti in futuro: Daniel Fonseca e, soprattutto, Enzo Francescoli. Eppure, ad oggi, la squadra del tecnico romano è andato in rete solo cinque volte e ha subito ben diciassette gol.

La giornata di oggi non è la migliore per rilanciarsi. I rossoblù sono infatti attesi allo Stadio delle Alpi dalla Juventus di Tacconi, Baggio e Casiraghi. Lo spettro della nona sconfitta si materializza subito e, infatti, dopo venti minuti, il Cagliari è già sotto di due gol: Marocchi raddoppia al gol segnato al 15’ da Di Canio. I rossoblù sono abbattuti e dagli spalti juventini iniziano gli sfottò.

C’è addirittura chi intona la marcia funebre ma forse, proprio questa, è la molla che fa scattare la riscossa sarda. Al 35’ Conacchia dimezza lo svantaggio e, al 73’, Cappioli sigla il definitivo pareggio.

Si respira un’aria nuova nello spogliatoio del Cagliari: e, infatti, dopo questa partita inizia la rincorsa alla salvezza sarda e, soltanto tre squadre (il Bari, il Cesena e la Fiorentina), riusciranno a sconfiggere i rossoblù da qui alla fine della stagione.

Ecco le formazioni:

JUVENTUS: Tacconi, Napoli (78’ Galia), Bonetti, Corini, De Marchi, De Agostini (85’ Alessio), Haessler, Marocchi, Schillaci, Baggio, Di Canio. – All. Maifredi.

CAGLIARI: Ielpo, Festa, Nardini, Greco, Cornacchia, Firicano, Cappioli (86’Herrera), Pulga, Francescoli, Matteoli, Fonseca (89’ Paolino). – All. Ranieri.

ARBITRO: Cesari di Genova.

RETI: 15’ Di Canio, 20’ Marocchi, 35’ Cornacchia, 73’ Cappioli.

Condividi su:

Seguici su Facebook