Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

21/01/1990 - Super punizione di Cappioli, gol di Cornacchia: Avellino ko e Cagliari verso la A

Alla prima giornata di ritorno, contro i campani, il Cagliari ha tre motivi per vincere

Condividi su:

Stagione 1989-1990. Il Cagliari è appena tornato in serie B dopo due anni nell’inferno della C. Al timone è stato riconfermato Claudio Ranieri (che qualche mese prima ha portato i suoi ragazzi a vincere anche la Coppa Italia di categoria) ma la rosa è stata rinforzata con gli arrivi di Poli, Cornacchia, Firicano, Greco, Rocco e Pisicchio. 

Ad agosto, in Coppa Italia, i rossoblù sono stati subito eliminati dalla Juventus (0-1 dopo i tempi supplementari, non male per una neo promossa nella serie cadetta che affronta la squadra che, poi, il trofeo lo vincerà).

Per quanto riguarda il campionato il Cagliari è al momento quinto a 23 punti, alla pari della Reggina, frutto di 9 vittorie (contro la Reggina, il Monza, il Catanzaro, il Brescia, il Foggia, il Barletta, il Como, il Pisa e il Messina), 5 pareggi (con il Cosenza, la Reggiana, il Parma, il Pescara e l’Ancona) e 5 sconfitte (contro l’Avellino, il Licata, il Torino, il Padova e la Triestina). I gol fatti sono 18 e quelli subiti sono 12 (terza miglior difesa del campionato, con quella della Reggina).

Oggi, 21 gennaio, si disputa la prima gara del girone di ritorno e, al Sant’Elia, è atteso l’Avellino, decimo in classifica. Tre sono i motivi per cui i rossoblù vogliono e devono vincere: 1) vogliono rifarsi del 2-0 subìto all’andata 2) Nedo Sonetti, allenatore dei campani, all’andata aveva definito i sardi “un bluff, dovranno lottare per evitare di tornare in serie C” 3) in casa i rossoblù non hanno mai perso in questa stagione.

E, purtroppo non di fronte a Nedo Sonetti (squalificato), il Cagliari riesce nel suo intento: grazie a uno splendido gol di Cappioli (con “scodellamento” di capitan Bernardini) e a una rete di Cornacchia, entrambe nel primo tempo, i sardi chiudono la pratica e avanzano di un posto in classifica.

Sta iniziando la scalata che, nel giro di cinque mesi, riporterà i rossoblù in serie A dando vita così a un vero miracolo.

Ecco il tabellino:

CAGLIARI: Ielpo, Festa, Poli, De Paola, Cornacchia, Firicano, Cappioli, Greco, Provitali (13’ st. Fadda), Bernardini, Paolino (41’ st. Pisicchio). – All. Ranieri.

AVELLINO: Taglialatela, Ferrario, Moz, Celestini, Scognamiglio, Pileggi, Campagno, Manzo (30’ pt. Battaglia), Cinello, Onorati, Baiano. – All. Sonetti.

ARBITRO: Bailo di Novi Ligure.

RETI: 12’ Cappioli, 28’ Cornacchia.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook