Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Superare gli infortuni per tornare a sognare: ecco il Napoli di Gattuso

Conosciamo meglio i prossimi avversari del Cagliari

Condividi su:

La prima portata del 2021 è subito da cuori forti, con l'arrivo al Sardegna Arena del Napoli di Gattuso. I partenopei avevano vissuto un ottimo inizio di campionato, ma nelle ultime gare il loro cammino ha subito una brusca frenata, con un solo punto racimolato nelle ultime tre gare (contro Inter, Lazio e Torino). Gli incidenti di percorso degli azzurri hanno minato le loro ambizioni da scudetto, ma il Napoli resta comunque pienamente in corsa. A contribuire alle ultime defaillance i numerosi acciacchi fisici di alcuni elementi fondamentali nella rosa: il caso più eclatante quello di "Mister 80 milioni" Victor Osimhen.

Il nigeriano, pezzo pregiatissimo della campagna acquisti di De Laurentiis, si è infortunato a metà novembre con la sua nazionale (lussazione alla spalla) e da allora non è più tornato - dopo un inizio promettentissimo di stagione. Nella giornata di ieri è piovuto sul bagnato con la sua positività al Coronavirus, una notizia che ha mandato su tutte le furie il club e fatto scattare la multa: Osimhen, infatti, si era reso protagonista di un Natale un po' troppo "festaiolo", con tanto di pubblicazione sui social. 

Ma l'infortunio del giovane astro nascente del calcio africano non è l'unico in questa fase di stagione: pesa tantissimo anche il k.o. di Dries Mertens, uno degli indiscussi leader tecnici e carismatici di questa squadra, autore di ben quattro reti e sei assist nelle prime undici partite di A. L'ultimo infortunio, ma solo in ordine cronologico, è quello di Kalidou Koulibaly, pilastro della difesa del Napoli. Il senegalese, sempre oggetto di numerosi voci di mercato (che a gennaio quasi certamente lo vedranno salutare la Campania - e probabilmente l'Italia) non tornerà prima di metà gennaio, andando a saltare il Cagliari e, sicuramente, anche lo Spezia. 

Il peso della squadra ora è sulle spalle, o sui piedi, di Insigne e Lozano, i due funamboli in grado di scatenare il panico nelle difese avversarie. Terminale offensivo Petagna, bomber di scorta tornato utilissimo in questa fase travagliata.

Probabile formazione (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna. All.Gattuso

Condividi su:

Seguici su Facebook