Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sulle spalle di Zlatan: ecco il Milan di Pioli

Conosciamo meglio i prossimi avversari del Cagliari

Condividi su:

È tempo di testacoda al Sardegna Arena, col Cagliari che domani, alle 20.45, affronterà il Milan capolista. I rossoneri arriveranno al match doppiamente motivati, perché il big match di stasera tra Inter e Juventus potrebbe offrire una ghiotta chance di fuga agli uomini di Pioli. Ad oggi il Milan viaggia a tre lunghezze di vantaggio sui nerazzurri (secondi), grazie ad un percorso - quasi - netto, con una sola sconfitta in diciassette partite, arrivata contro la Juventus. 

Per il match di domani, il Milan recupera il suo faro assoluto, quell'Ibrahimovic che, da gennaio scorso, ha di fatto trasformato una squadra da metà classifica in una contender da scudetto. Oltre al suo rendimento assolutamente sopra le aspettative, lo svedese ha enormemente sollevato quello dei suoi compagni di squadra, dalle conferme ad altissimi livelli di Theo Hernandez, all'esplosione di giocatori (sino al suo sbarco) assolutamente nella media come Rafael Leao o Calhanoglu. Ma nello scorso gennaio, un altro innesto ha sorprendentemente stravolto l'equilibrio dei rossoneri: si tratta di Kjaer, già conosciuto al calcio italiano tra le sue esperienze a Palermo, Roma e Bergamo, e diventato in rossonero uno dei migliori difensori del campionato. Il danese è diventato un muro, leader di un reparto di primissimo livello. Qualche assenza rimarrà, da Bennacer a Rebic, allo stesso Leao, passando per i nuovi positivi Calhanoglu e Theo, che stamattina hanno dato una mazzata psicologica ad un Pioli che pian piano recuperava il suo organico. Ma il tecnico ex viola non può rimandare, con questo Ibra è tutto pronto per puntare alla Champions e sognare il titolo.

Probabile formazione (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Dalot; Tonali, Kessie; Castillejo, Diaz, Hauge; Ibrahimovic. All.Pioli

Condividi su:

Seguici su Facebook