Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Deiola leader, Pereiro croce e delizia: le pagelle rossobù

Le pagelle del Cagliari che batte 3-1 il Cittadella

Condividi su:

Radunovic: 6. Si fa trovare pronto anche se non prende tiri particolarmente pericolosi. Sul siluro di Donnarumma può solo applaudire.

Carboni: 6,5. Amministra con tranquillità, sicuro negli interventi. Dal 72' Caceres: S.V.

Altare: 6. Roccioso dietro anche se sbaglia qualcosa in uscita, le dà e le prende.

Obert: 6. Esordio da titolare positivo, si vede che è un po' inesperto ma fa comunque buona figura.

Zappa: 6,5. Sforna un gran cross per la testa di Deiola, è uno dei più propositivi nel primo tempo, viene coinvolto anche nell'azione del tris rossoblu.

Kourfalidis: 6. Prova la giocata personale, ci mette qualità in alcuni frangenti. Da tenere d'occhio. Dal 58' Grassi: 6. Dà via al 3-0 con un'apertura spledida per Zappa, fa circolare bene palla.

Oliva: 6. Va vicino alla rete con un bel tiro a giro da fuori area, tuttavia non partecipa molto alla manovra. Meglio in fase di non possesso quando deve chiudere.

Deiola: 7. Onora la fascia di capitano con un bel colpo di testa stappando la partita. Propizia con un tiro al volo anche il raddoppio di Ceter. Uno dei pochi che lega il gioco, sempre presente in mezzo al campo. Dal 72' Dalbert: S.V.

Lykogiannis: 6. Qualche buona giocata sulla fascia sinistra, nella ripresa metto lo zampino sul 3-0. Spinge di più nella ripresa. Dall'81' Desogus: S.V.

Pereiro: 6,5. Un po' macchinoso, poco mobile nel corso del match. Si riscatta chiudendo la gara con un gol sottoporta.

Ceter: 6,5. Alla prima stagionale da titolare fa centro, con un gol da opportunista. Si divora la doppietta subito dopo. Per il resto non combina molto, ma ha fatto la cosa più importante. Dal 58' Joao Pedro: 6. Un Joao a due facce: dispensa giocate di qualità ma sbaglia due gol (il secondo clamoroso). L'importante però è che segni in campionato.

Mazzarri: 6. Il Cagliari ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo in vista soprattutto dell'Udinese. Primo tempo così così, meglio nella ripresa, dove si potrebbero fare più gol. Buone risposte dalle seconde linee, segnale positivo per il futuro. Ora il campionato, sperando che questa vittoria sblocchi qualcosa nelle teste dei suoi uomini.

Condividi su:

Seguici su Facebook