Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La delusione dei tifosi: "Pessima gara, sconfitta meritata. Rastelli, basta turnover!"

I commenti dei supporters rossoblù al termine di Cesena-Cagliari

Condividi su:

Il Cagliari torna da Cesena a mani vuote e con una brutta prestazione come ricordo di questa trasferta emiliana.

In più, lunedì, dovrà fare a meno anche di Murru e Munari, che hanno subìto rispettivamente un’espulsione e un nuovo infortunio e non saranno della gara contro il Novara (anche se le condizioni del centrocampista verranno valutate lunedì).

Ma cosa ne pensano i tifosi di questa partita? C’è qualcosa che avrebbero fatto diversamente rispetto alle scelte di mister Rastelli?

Vi lascio ai commenti, buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Francesco: “Pessima partita, la peggiore dell'anno. Può capitare, ma che serva da lezione, non si vince senza grinta e soprattutto si incominciano a sentire le assenze di Di Gennaro in regia, così come quella di Ceppitelli”.

Alyssia: "Io, sinceramente, speravo perdessero. Nonostante tutto quello che dice Rastelli si capisce, dalle ultime gare disputate, che i giocatori stanno iniziando a rilassarsi, perciò una bella ‘sbruncata’ può essere utile: utile per rendersi conto che in serie A non ci siamo ancora e utile anche per darci una svegliata. La faccia di Tommy (Giulini, ndr) in tribuna diceva tutto, spero che li prenda tutti a randellate, perché se le meritano".

Max: "Sconfitta meritatissima senza attenuanti, spero serva da esempio per il proseguo del campionato. Il Cesena era più motivato".

Alessandro: "Basta con il turnover a capocchia. Buona serata".

Michelino: “Una giornata storta per me non cancella quanto di buono fatto sinora, serva di lezione per ridare la carica per la prossima che é già vicina. Io mi tengo Rastelli, anche se oggi è il primissimo responsabile di questo scempio, non si possono vincere tutte le partite, dunque oggi si son prese bastonate. Lunedì dobbiamo avere la bava alla bocca, mangiamoci il Novara!”.

Massimo: “Vittoria regalata al Cesena! Cagliari inguardabile e Mister Rastelli che, forse, ci deve pensare bene prima di fare turnover con giocatori poco affidabili!”.

Gian Carlo: “Ma ne vogliamo parlare degli arbitraggi che ci mandano? Dijuric doveva finire negli spogliatoi prima di quell'asino di Murru e ci fa pure gol. Contro il Pescara fuori Di Gennaro, contro il Crotone fuori Balzano e Krajnc, contro il Brescia non hanno nemmeno ammonito il carnefice di Dessena, poi il rigore non dato a Melchiorri, pure ammonito, ma va’, va’… Poi si mette pure Rastelli con i suoi cambi del ca**o e le sue scelte della min**ia: se Munari non è a posto perché deve giocare? Se Di Gennaro non è a posto perché deve giocare? Gli esperimenti facciamoli in casa, che almeno abbiamo il pubblico che ci dà una mano. Almeno i gufi di Sky saranno contenti, TV del ca**o. Sono veramente inca**ato, porca vacca”.

Stefano: “E comunque la maglia arancione porta sfiga, Brescia insegna. Ma senza centrocampisti capaci non si può andare avanti, senza Di Gennaro quel reparto è inesistente”.

Simone: “Una sconfitta meritata ma ci può stare. Ora subito testa a lunedì, bisogna tenere i piedi per terra. Come ha detto il mister il campionato è ancora lungo però io penso che la nostra squadra ci porterà dove dovremmo essere, in A. Forza Casteddu, sempre e ovunque”.

Francesco: “Rumore di ossa rotte (le nostre) a Cesena. Penso si sia persa una partita nata male e finita peggio. Rastelli oggi ci ha messo del suo, troppi cambi con giocatori impresentabili. Più di uno sembrava reduce dallo scaricare un camion di blocchetti, senza grinta nè energia. Quando recupererà Di Gennaro lo proverei trequartista (secondo me può farlo) e affiderei il centrocampo a Colombatto. Joao Pedro? Un'anima in pena. Ci rifaremo, forza Cagliari !!!!!”

Carmen: "Formazione sbagliata da parte del mister, troppi errori a centrocampo e l'espulsione di Murru non ha inciso sul risultato meritato del Cesena, anche perché l'apporto del terzino sardo è stato praticamente inesistente".

Manuel: “Oggi é successo un po' quello che é successo al Pescara sabato a Cagliari. Quando non concretizzi le occasioni che ti capitano poi paghi il conto. Paghi il conto con Diurjc, che doveva essere espulso per la gomitata a Salamon, paghi il conto perché l'arbitro non ha il coraggio di darti un secondo rigore con rosso al portiere. Paghi il conto prendendo gol senza che gli altri tirino in porta. Poi resti in dieci ed é anche normale che gli altri siano facilitati nella gestione della palla. Comunque, non si possono bruciare cambi dopo venti minuti e Murru ha definitivamente consacrato Barreca titolare inamovibile. Male male anche Cinelli oggi. Per fortuna si rigioca lunedì”.

Luca: “Cinelli legnoso, Fossati male ultimamente, Munari, non disponibile da tre gare, è stata pura follia rischiarlo oggi, Deiola sfiduciato da Rastelli, Di Gennaro idem come Munari, Colombatto si farà, BARELLA AL COMO…”.

Marco: “Premettendo che oggi avremmo potuto anche vincere sbloccandola sul rigore e che odio sempre di più questa categoria (i nostri fuori per niente e casse di ammoniti), oggi Rastelli ha fatto le scelte giuste nella partita sbagliata! Se sei col centrocampo contato non puoi rinunciare col Cesena fuori casa a Balzano, Barreca, Farias e mettere Munari a mezzo servizio! Abbiamo sprecato due cambi per queste scelte (Munari rotto e Murru espulso), centrocampo preso a pallate e, comunque, sia il primo tempo che il secondo sono iniziati, come spesso capita, sotto ritmo!”.

Giaime: “Stavolta Rastelli ha sbagliato di brutto, ha rischiato di nuovo un centrocampista e ha sprecato un cambio, poi in trasferta non puoi far giocare titolare Pedro, lasciando in panchina Farias”.

Luigi: “Stante che ha fatto schifo, ho letto che la sconfitta è colpa di Murru (per alcuni, sia chiaro). Capisco che lo odiate (anche se non capisco perché) ma, in realtà, sarebbe molta colpa di Giannetti che ha sbagliato rigore, e dell'arbitro, spesso scandaloso (che novità!). Poi il Cagliari ci ha messo del suo... Ma capirete, con un vantaggio tanto grande su tutti, può starci un passaggio a vuoto, anche se non siamo certo in A. Da lunedì si faranno perdonare, ne sono certo”.

Francesco: “Storari; Balzano, Salamon, Ceppitelli, Barreca; Joao Pedro, Di Gennaro, Fossati; Farias, Melchiorri, Sau. Questa deve essere la nostra formazione fino alla fine del campionato!”.

Efisio: “I conti si fanno alla fine. La sconfitta è meritata, punto e basta”.

Giuseppe: “I veri tifosi sono come i veri amici si vedono nei momenti peggiori. Sempre e comunque FORZA CAGLIARI”.

Nicola: “Cinelli e Salamon i peggiori in campo. Murru ha fatto il solito fallo ingenuo, ma la prima ammonizione non c'era. Arbitro pessimo che ha dato ammonizioni ad ca**um solo ai nostri, ci ha dato un rigore generoso ma ce n'era uno più netto su Melchiorri. Detto questo abbiamo fatto troppi cambi rispetto all'ultima partita poi Munari che esce subito non ci voleva. L'assenza di Di Gennaro è la più pesante. Comunque, questa sconfitta non cambia assolutamente niente. Ora testa al Novara e coltello tra i denti al Sant’Elia. La serie A è tutta da conquistare”.

Paolo: "Solo una cosa: a giugno mandate via questo allenatore incompetente".

Marco: "Sicuramente avrei continuato con la formazione base, che stava dando ottimi risultati. Farias deve giocare sempre!".

Rinaldo: "La squadra è stata troppo rivoluzionata tra assenze, infortuni e turnover. Non era quella che ha vinto le ultime cinque partite. Io avrei cambiato solo Balzano perchè era in diffida, gli altri titolari avrebbero dovuto giocare ed il Cesena non avrebbe vinto. Rastelli ha sbagliato, spero impari dai suoi errori".

Giuseppe: "Abbiamo perso perchè il Mister ha effettuato un ampio turnover. Non si può tenere in panchina Farias fuori casa, e nemmeno Balzano".

Fabrizio: "Non siamo mai stati in campo. Il Cesena ha dato tutto, arrivava su ogni pallone, mentre il centrocampo del Cagliari non esisteva...e meno male che c'era San Marco Storari. Non c'entrano gli infortunati: Murru un fantasma, meglio Barreca. Tutto il Cagliari non ha girato, a parte Storari".

Andrea: "Non voglio giudicare questa partita e neanche le altre perse, ma mi preoccupa è il futuro. Se il Cagliari, come penso, andrà in serie A Giulini dovrà cambiare diversi giocatori, specialmente in difesa e a centrocampo. La squadra dovrà essere rafforzata perchè ci sono giocatori che non sono da A, e comincio a dubitare anche di Rastelli, perchè la squadra non ha un gioco".

In giro per il web

Giampaolo: "Magari qualcuno la smette di pensare ai record e min**iate varie! Non abbiamo fatto niente ancora, siamo ancora in serie B!".

Marco: "In attacco ci voleva Farias, forse servivano più motivazioni, il Cagliari si sente arrivato, alcune giocate sono state fatte con troppa leziosità. Detto ciò complimenti al Cesena e che le sconfitte ci servano da lezione! Forza Cagliari".

Virgilio: "Il Cagliari andrà in A, ma ti prego Giulini non confermare Rastelli, potresti pentirtene per tutta la vita. Sono un tifoso del Cagliari da più di 40 anni ma non ho mai visto un allenatore come Rastelli così innamorato del turnover: per lui 'squadra che vince, si cambia ogni partita'. Se poi certi giocatori come Murru sono limitati tecnicamente e fa di queste figure la colpa non è sua, ma di chi lo manda in campo. Siamo primi in classifica ma con il gioco che esprime la squadra mi domando, come ci siamo arrivati?".

Nicola: "Murru lo mandiamo via. Rastelli sarà anche un discreto allenatore, ma non coinvolge la piazza. Ha comunque la squadra più forte del campionato, non è che stia facendo miracoli come si legge da qualche parte".

Alessandro: "Per me sono entrati in campo senza la grinta, mi dispiace dirlo ma Murru doveva stare al calduccio a casa sua. Se Munari è infortunato ma che ca**o lo mette per bruciare cambi! Comunque un po’ di controlli antidoping non guasterebbero, mah. Forza Cagliari!".

Mattia: "La settimana scorsa ci siamo salvati, questa volta no. Il gioco dov'è? Abbiamo i giocatori migliori, ma questo non basta per vincere".

Simone: "Obiettivamente il Cagliari non ha giocato per vincere, il Cesena ha meritato pienamente la vittoria. Sono stati senza carattere nè cattiveria, troppo leziosi nei passaggi e inconcludenti. Giannetti, Cinelli e Murru i peggiori in campo! Dopo la mediocre prova contro il Pescara e la brutta figura contro il Cesena, lunedì contro il Novara ci sarà nuovamente da soffrire! Forza Cagliari!".

Luciano: "Credo che Rastelli abbia pensato alla partita di lunedì, quindi ha fatto questa formazione. Può succedere di perdere, forse ci stiamo montando la testa. Tutti dicono che siamo già in A, ma questa è la seconda partita in cui abbiamo sofferto: l'altra, con un po' di fortuna, l'abbiamo vinta, questa no. Capita, il campionato è ancora lungo...".

Salvatore: "Tante ca**ate: Munari-Colombatto è stato un cambio sprecato, Murru un altro inserimento sbagliato e poi il rigore: altro errore per far segnare Giannetti, quando è Pedro il rigorista in campo".

Sergio: "Oggi Rastelli ha sbagliato completamente la formazione e i cambi: Munari, Murru, Sau e Giannetti un pianto. Murru in particolare deve giocare nella Primavera, Munari era un morto in campo...".

Dario: "Testa alla prossima, non lo abbiamo vinto contro il Pescara il campionato e non lo abbiamo perso oggi contro il Cesena. L'importante è rimanere concentrati sull'obiettivo! Sempre forza Cagliari!".

Luca: "Se fossimo passati avremmo vinto anche questa. Il Cesena dopo ha dimostrato di volere di più la vittoria. La formazione era sbagliata perché Murru deve giocare tra gli amatori e che l'arbitraggio era scandaloso è dire poco. Ora ci vuole una vittoria limpida contro il Novara, gli altri devono vederci con il cannocchiale lassù".

Franco: "Troppe assenze anche per noi. Il rigore e il palo poi... Bisogna vincere in casa sempre e toglierci il pensiero il prima possibile. Ho visto la partita su Sky, Onofri è da denuncia, un demente! Per me aveva un trans che lo aspettava sulla riviera. Snervante. Comunque senza Di Gennaro, Munari, Dessena, Farias e ciò che resta di Fossati non si può giocare. E Ceppitelli dietro è insostituibile. Alla prossima".

Gian Pietro: "Ma come fa Rastelli a mettere una formazione del genere? Ma corrono solo gli avversari? Siamo stati anticipati su tutti i palloni! Già col Pescara hanno fatto pena, oggi con una squadra inferiore hanno fatto schifo".

Bruno: "Il solito Cagliari che gioca così dalla prima partita di campionato. Quando trova delle squadre un po'quadrate come il Cesena, la squadra subisce l'avversario, annaspa, arriva sempre secondo sulla palla, sbaglia anche i passaggi più semplici, si innervosisce e, poi, l'espulsione di qualcuno è automatica e scontata. Il Cagliari non esprime gioco, non ha rabbia agonistica, non ha centrocampo che aggredisce, è sempre molle in tutte le giocate, infatti poi a lungo andare l'avversario ha la meglio. Meno male che in B ci sono poche squadre che sono superiori al Cagliari. In serie A sicuramente salirà, ma con queste caratteristiche tecnico-tattiche durerà poco. In bocca al lupo".

Claudia: "Partita pessima, ma abbiamo la fortuna di poterci rifare subito. Lunedì spacchiamo tutto e, caso mai ce ne fosse ancora bisogno, dimostriamo di meritare sino in fondo quel posto in vetta. Mettiamo a tacere chi non vede l'ora di assistere ai nostri passi falsi per mettere in dubbio la nostra forza. Testa bassa e avanti tutta!".

Gianna: "Una partita storta capita. Forza Cagliari, non sempre si può vincere".

Angelo: "Due gol regalati da Krajnc alla sua ex squadra. Cesena che per due volte, anziché marcare gli attaccanti, si buttava a terra sperando nel fischio dell'arbitro per una punizione a favore. Osservate bene i due momenti del gol del Cesena e ditemi se sto sbagliando la mia valutazione, Se vogliamo perdere le prossime partite basta far giocare titolari Krajnc e Murru".

Dario: "Lo aveva detto Rastelli: 'guai a calare di concentrazione'. E meno male che al Cesena mancavano cinque giocatori! Questa è stata la peggior partita vista sino ad ora. Dobbiamo cambiare mentalità quando veniamo pressati, specie fuori casa, altrimenti in serie A non andiamo lontani".

Lorenzetto: "Tutti commentano come se non si possa perdere una partita, ma abbiamo perso oltre che per il turnover suicida di Rastelli, per aver giocato contro una squadra forte in casa sua in pratica senza 2/3 del centrocampo titolare e il nostro miglior difensore. Il valore della squadra è ovvio che cala drasticamente. Farias fa la differenza, Di Gennaro pure, Munari dà equilibrio, Ceppitelli gestisce la difesa. Giocare senza questi quattro fa calare di molto il tasso tecnico e di esperienza della squadra. I punti di vantaggio servono proprio per questi momenti".

 

Condividi su:

Seguici su Facebook