Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari, un 2020 da incubo: rossoblu al penultimo posto

L'analisi e la speciale classifica

Condividi su:

Il 2020 non è stato l'anno del Cagliari. Doveva essere l'anno del Centenario, quello dei 50 anni dallo storico scudetto, ma si è trasformato in un incubo tra la metà della scorsa stagione e la prima parte di questa.

Lo dicono innanzitutto i numeri. Prendendo in esame i punti fatti nell'arco dell'anno solare (da gennaio fino a dicembre) dalle squadre che erano in Serie A sia il campionato scorso che quello attuale, le statistiche mostrano che i rossoblu hanno fatto 30 punti su 35 gare, pochissimo. Solo il Torino ha fatto peggio, con 27 punti su 35 gettoni. In una classifica annuale i sardi sarebbero dunque penultimi, non proprio quello che ci si aspettava. 

In questo momento del campionato nel 2019 il Cagliari era quarto in zona Champions a 28 punti, alla pari della Roma. Ora invece ne ha la metà, 14, ed è a sole 4 lunghezze dal terzultimo posto, che vuol dire Serie B.

Una squadra che invece ha cambiato decisamente passo è stata il Milan, che in questo 2020 ha fatto ben 79 punti su 35 match, e adesso ha il doppio dei punti rispetto all'anno scorso, 34 contro i 17 del 2019 dopo 14 partite.

Il Sassuolo di De Zerbi è ottavo con 58 punti su 35 sfide in questa speciale classifica: una squadra che sta ripercorrendo le orme dell'Atalanta e punta a restare stabilmente nelle prime sette. Anche il Verona ha sorpreso, perché ha fatto 50 punti su 36 partite, e ora lotta per un posto in Europa. Il Cagliari deve prendere esempio da queste realtà, che con poco stanno facendo tanto, per essere però non delle meteore ma dei club che potranno fare paura alle grandi per anni.

Il 2020 non è stato l'anno dei rossoblu, si spera che il 2021 sia invece quello della svolta. Numeri alla mano, non si può che migliorare.

Condividi su:

Seguici su Facebook